NOTD: Faby International Fearless

NOTD: Faby International Fearless

Ah, le unghie.
Se posso dire di aver imparato a truccarmi quasi bene dopo tanti anni e tanti troppi pennelli comprati non lo stesso posso dire per quanto riguarda il mondo degli smalti.
Non so fare niente di particolarmente fancy ma allo stesso tempo per me averle sempre in ordine è fondamentale.
Faccio un lavoro per cui ci tengo particolarmente ad avere le mani curate ma è proprio facendolo che mi si rovinano facilmente.
Oggi vi faccio vedere lo smalto che indosso oggi, parte della collezione Character di Faby.

Shop my (lipstick) Stash: Bitch Please Mulac Cosmetics

Shop my (lipstick) Stash: Bitch Please Mulac Cosmetics

Siamo a novembre e io ho inaugurato con molta gioia una rubrica a MAGGIO di cui poi ho fatto solo un post. Sono tremenda, lo so.
Però ho così tanti bei rossetti che è un peccato non parlarne quindi a botte di quattro post all'anno forse nel 2050 ho parlato di tutti.
Parlerò inevitabilmente anche di prodotti che non sono più in vendita ma abbiate pazienza, il mio blog ormai è un portale sul passato cosmetico.

More empties!

More empties!

Vi state chiedendo se la smetterò mai di scrivere post di prodotti finiti? Quando finirò tutte le scorte penso quindi verosimilmente mai, scusate.
Nel post di oggi vi faccio vedere dei veri e propri cimeli, cose che ho da così tanto tempo che ho esitato ad utilizzare nell'ultimo periodo. 

Frugality e Minimalism aka Smettere di spendere soldi dopo averne spesi troppi per troppo tempo

Frugality e Minimalism aka Smettere di spendere soldi dopo averne spesi troppi per troppo tempo

Tre sabati fa ho passato circa tre ore a svuotare la mansarda a casa dei miei. 
Vivo a Lugano da tre anni e prima ho vissuto un paio d’anni a Milano. Nella camera e nella cabina armadio a Bergamo era rimasto molto poco ma in quelle ore sono riuscita comunque a riempire diversi sacchi neri tra cose da buttare e qualcosa che si poteva regalare.
Mi sono resa conto di come siano cambiate le mie abitudini in fatto di acquisti e ho pensato di farci un post, sempre con l’enorme premessa che è solo la mia opinione ecc. ecc.
Altro nota bene grande come una casa prima di trovarmi commenti spiacevoli: io sono e rimango una persona privilegiata. Ho da mangiare, posso comprarmi i farmaci se ne ho bisogno, ho una casa. Non è una “poor rich girl” story, è il racconto di un cambiamento di abitudini e di come le ho affrontate e quanto mi ha insegnato questa esperienza.