2018&18 Lessons.

12.12.18

È presto per i bilanci di fine anno? Non saprei, so che negli anni scorsi a questo punto di dicembre avrei già avuto pronto il post sui prodotti preferiti e sarei prontissima a parlarvi del mascara che mi è piaciuto più di tutti.
Questo 2018 però è stato diverso, con meno tempo per truccarmi. Se mi siedo a fare il conto delle cose che mi sono successe c'è un'infinità di merda, non c'è altro modo per definirla.
Allo stesso tempo ci sono state poche ma importanti fortune che lo rendono uno degli anni più significativi della mia vita.
Non voglio farmi dire "poverina" raccontandovi le mie sfighe né "che fortunata!" raccontando le cose belle. Ho voglia però di condividere quello che ho imparato quest'anno.



  1. So fare uno Spritz Campari delizioso
  2. Ho imparato che le persone non fanno quello che vuoi, anche se a te sembra l'unica cosa sensata da fare
  3. Ho capito che posso mangiare come una persona normale e che sono anche più contenta se non mi affamo
  4. Avere paura è normale e sano 
  5. La mia famiglia è vitale per me e nessuno scontro potrà mai allontanarmi davvero da loro
  6. Non sono capace di non fare le voci cretine quando vedo un cane e l'ho accettato, mentre Choclatim li guarda male (minimo) io mi sdraio a terra a dire BA CI NI
  7. Non mi piacciono più i funghi come anni fa, è inutile che mi ostini a cercare di mangiarli perché fanno bene 
  8. Sono femminile anche se non riesco più a mettere i tacchi tutti i giorni e un giorno al mese non ho lo smalto
  9. Mia mamma non accetterà mai i miei tatuaggi ed è inutile che io cerchi di farglieli piacere
  10. Voglio smettere di mangiare il pesce ma non ci riesco e non devo sentirmi in colpa, smettere gradualmente come sto facendo va bene e prima o poi ce la farò del tutto
  11. Posso sopravvivere anche con i primi capelli bianchi
  12. Va bene essere sensibile, non devo vergognarmi di avere la lacrima facile 
  13. Sono brava a voler tenere casa pulita e in ordine ma non deve diventare un'ossessione malata
  14. Non so dare i resti, meglio che usi sempre la calcolatrice
  15. Il gruppo enorme di amici che sognavo alle medie non lo avrò mai ma ho degli amici meravigliosi che mi amano e per cui darei ogni cosa
  16. È inutile che provi a mangiare un pezzetto della crostata che fa Giuseppe, c'è troppo burro e sono intollerante al lattosio: sono piegata due minuti dopo averla assaggiata
  17. Non so ancora meditare ma posso provare ancora e ancora e ancora
  18. Mi è permesso sognare
Voi quest'anno cosa avete imparato?


11 comments

  1. il punto 2 ed il punto 12 sono sacrosanti. Sul 2 ci sto lavorando e non sempre mi riesce bene.
    Cosa ho imparato? che nonostante io sia una persona paziente....di pazienza ce ne vuole di più. e che non sempre tutto va come voglio io e devo farmene una ragione. Lucrezia

    ReplyDelete
  2. Argh. Boh. Magari ti copio il post <3

    ReplyDelete
  3. Per dare i resti giusti bisogna fare tanto esercizio.
    Un abbraccio.

    ReplyDelete
  4. anche il mio anno non è stato dei migliori anzi.. una gioia e infinite "sfighe" ma ho imparato sicuramente a risollevarmi da sola perchè purtroppo non sempre le persone ci sono o capiscono.. ho imparato ad apprezzare di più la famiglia e a passare più tempo con loro.. cosa non meno importante ho prenotato un altro tatuaggio per il 2019 xD

    mallory

    ReplyDelete
  5. “Bacini” mood della vita!! Ormai lo dico ogni volta che vedo le tue storie! <3
    Grazie per il punto 18, lo devo assolutamente ricordare...io ho imparato che sono e posso fare molto di più di quello che penso, ma che lascio davvero troppo spesso che la paura prenda il sopravvento...e mi rovino il momento. :/
    Un abbraccio grande!

    ReplyDelete
  6. <3
    - la protezione solare va messa ogni giorno
    - sono riccia (?!)
    - posso essere una boss anche se non ho idea di cosa sto facendo
    - intuition é uno dei miei talenti
    penso che da tuo spunto dovrei scriverne 18 anch'io..
    baciniiiiiiiiiiiii

    ReplyDelete
  7. Bacini forever!
    Ho capito che tirare troppo la corda con stress e super lavoro possono fare molto male alla salute, che ho una pazienza anche troppo sviluppata e qualche volta dovrei sbroccare anche per far capire agli altri che c'é un limite a tutto, punto 5 tutta la vita. Ho imparato che se non ho rispetto per me stessa nessuno ne avrà mai... potrei andare avanti ma... ché un limite a tutto!

    ReplyDelete
  8. Tanto amore per questo post <3
    Love yourself è una cosa che bisogna imparare e re-imparare costantemente, ma sono tutte lezioni importanti - soprattutto quella sulla crostata lol Anche se comunque invidio il tuo autocontrollo. Lavorassi io in un ristorante starei sempre a masticare XD
    Bacini! x

    Beatrice | Strawberry Makeup bag

    ReplyDelete
  9. Buon per te, con il mio micio faccio la scema, però posso controllarmi XD Ho imparato che devo imparare (scusa il gioco di parole) a conoscermi meglio, questo vale in generale, si cambia e cambiano i gusti, le priorità..devo rivedere molte cose. Sembrerà scontato, ma tendo a fossilizzarmi su certe abitudini.

    ReplyDelete
  10. - trova la forza di rischiara
    - lo sport è un'ottima medicina
    - piangere fa bene
    - il gin tonic è la degna conclusione delle cene importanti

    ReplyDelete
  11. "Il gruppo enorme di amici che sognavo alle medie non lo avrò mai ma ho degli amici meravigliosi che mi amano e per cui darei ogni cosa" ecco, esattamente questo. E ammetto anche che, segretamente, ci spero ancora.

    ReplyDelete

Thanks for commenting <3