Travel Beauty Bag, Current Loves and Bla Bla Bla

Travel Beauty Bag, Current Loves and Bla Bla Bla
Non faccio il post sui prodotti preferiti del periodo da un tot di tempo, lo so. Non perché non abbia prodotti con cui mi sia trovata bene ultimamente -anzi!- ma perché semplicemente ho avuto meno tempo per scrivere. 
Ogni tanto mi capita ancora di andare a Bergamo dai miei e ci sono dei prodotti che decido di portarmi anche se ho praticamente uno stash completo di trucchi e skincare anche lì.
Ho quindi pensato di fare un post su cos'ho deciso di portarmi, approfittando quindi dell'occasione per parlarvi di qualche prodotto che mi piace particolarmente.

YOUR MOVE: SKIN Swatch.

YOUR MOVE: SKIN Swatch.


Io sono sempre stata una persona estremamente statica.
Ho passato circa tutti gli anni della mia infanzia a leggere per i cavoli miei piuttosto che a giocare con gli altri bambini ma sono comunque riuscita a sbucciarmi le ginocchia un sacco di volte.
Non sono mai stata di fretta, avevo tempo più che sufficiente per fare tutto il necessario, non dovendo fare altro se non quello.
Poi qualcosa è cambiato ed ho iniziato a muovermi. Un po’ perché sono diventata grande e gli impegni e le responsabilità sono aumentati, un po’ perché oltre ai libri ho iniziato ad amare delle scarpette da corsa.
Quando ho deciso di parlarvi dei nuovi SKIN Swatch, una nuova linea che è movimento puro, ho pensato subito alla corsa e al mio rapporto con questa disciplina stupenda.
Perché di movimenti ne facciamo tanti ogni giorno, alcuni che ci piacciono e altri decisamente meno.
Quando passo l’aspirapolvere non mi esalto particolarmente. Quando corro, quando spingo un po’ di più, quando miglioro i miei tempi. Quello sì.
Quello è My Move, quello è un movimento che amo davvero e che mi fa felice.
E allora ben venga dover organizzare ogni secondo della giornata, dividere il tempo. Vale la pena di fare ogni cosa per dedicare un’ora a qualcosa che davvero ci piace.
Ogni modello della linea SKIN Swatch è fluido e leggero, esattamente come mi sento io -non come sembro ma questo è un altro discorso- quando corro.
Io ho scelto e ricevuto dall’azienda il modello Skin Mesh. È leggero, il cinturino mi fa impazzire da quanto è bello e il quadrante è elegante ed essenziale.
Non lo sento praticamente addosso, altra caratteristica non da poco.
L’intera linea -che potete trovare qui- ha queste caratteristiche. Anche i modelli colorati non sono eccessivi, li vedo benissimo anche se come me avete un ottimo armadio fatto di tutte le sfumature del nero.
Il Mesh per me è chiaramente il più bello che c’è e il più adatto al mio modo di vestirmi ma mi piace da impazzire anche l’Hello Darling.
Qual è YOUR MOVE? Il movimento che fate perché volete farlo, perché vi fa star bene farlo. Ma sopratutto, qual è il vostro SKIN Swatch preferito? 





I’ve always been an extremely static person.

I’ve spent basically every year of my childhood reading in the corner, never a big fan of playing with other kids.
I still managed to bruise my knees and elbows pretty often.
I’ve never been in a hurry, I’ve always had more than enough time to do what I had to.
Then something changed and I started to move.I grew up, eventually, and my schedule became busier, filling quickly with more and more responsibilities. Also, my love for books never stopped but I did fall truly madly deeply in love with a pair of running shoes.
When I decided to talk with you about the new SKIN Swatch, a new line that’s pure movement, I immediately thought about my love for running and my close relationship with this amazing thing. We move every single day, making different moves multiple times. We love some, we hate some. Cleaning the house is not a movement I particularly enjoy tbh.
While running, while pushing a little more, while I improve my times. That’s when.
That’s when I’m truly embracing My Move, a movement that I really adore and that makes me insanely happy.
So organising my day, splitting every hour in dedicated sections suddenly becomes a joy and not a chore.
Everything’s worth it for a hour dedicated to something you love.
Every model from the SKIN Swatch range is fluid and sleek, exactly like a feel -I wish I’d look like that as well- while I run.
I’ve picked and received the Skin Mesh model.
It’s super light, I love the wristband and the clock face is beautifully elegant and essential.
I basically can’t feel it on, another thing that makes me love it.
The whole range -you can find it here!- has these qualities. There are more colourful options as well but they’re not over the top, I can clearly see them working in a all black closet -just like mine, as you know-.
I clearly love the Mesh the most but there are a few other models that caught my eye, the Hello Darling is such a pretty one as well.
So tell me, what’s YOUR MOVE? The thing that you do just because you enjoy doing. But most of all, what’s your favorite SKIN Swatch? 

Netflix&Chill pt. II

Netflix&Chill pt. II

Ultimamente ho fatto diverse maratone su Netflix e quindi ecco la seconda puntata della rubrica iniziata qui.
Questo meraviglioso servizio di streaming rimane una delle cose più belle mai inventate dall'uomo, ne sono assolutamente convinta.
Oggi vi parlo di ben sette serie di cui ho fatto binge watching quindi è meglio che mi dia una mossa prima che moriate dalla noia.
Hanno tutte un tema comune: sono piuttosto leggere. Non avevo voglia di cose pesantissime e deprimenti, non in questo periodo.

Review: Nabla Cosmetics Blossom Blush Satellite of Love

Review: Nabla Cosmetics Blossom Blush Satellite of Love







Non posso credervi di non avervi ancora parlato nel dettaglio delle polveri per il viso di Nabla. Da quando ho ricevuto blush, illuminanti e bronzer del marchio me ne sono davvero innamorata.
Conoscete la mia incapacità nel parlare in fretta dei prodotti, vero? Oggi vi faccio un focus sul blush Satellite of Love, una delle colorazioni uscita con la Goldust -collezione invernale e la mia preferita in assoluto di Nabla-. Chiaramente non tutte le referenze della linea hanno le stesse identiche caratteristiche ma in linea di massima, e per la mia esperienza: never forget!-, sono piuttosto simili.

Review: Catrice Cosmetics 12h Matt Mousse MakeUp

Review: Catrice Cosmetics 12h Matt Mousse MakeUp

I fondotinta rimangono il mio vero amore vero.
In questi mesi ho comprato decisamente meno e ho smaltito una quantità di prodotti impressionante, tra cui diversi per la base.
Questo di Catrice di cui vi parlo oggi è ormai finito e io mi dò pacche sulla spalla da sola.
Ora, considerazione fondamentale, questo fondotinta non è più in produzione.
È quindi un post inutile? Sì! Però ho notato che in diversi punti vendita rimangono i prodotti tolti dalla linea permanete super scontati quindi ecco, non è detto che non lo troviate.

On Failure.

On Failure.
Io ho passato anni a non provare cose nuove. Anni, letteralmente anni. 
Lo sapete che mi sono rotta entrambi i polsi durante l'ora di ginnastica in quinta elementare? Ecco, forse la mia paura di farmi male facendo qualcosa di facile -non vi racconto come me li sono rotti perché ridete per anni- è iniziata li.
Io non so fare moltissime cose. Sono goffa, sono impacciata. 
Non si direbbe se mi si vede ferma, in tiro e con i tacchi ma io ho la fenomenale capacità di inciampare anche con le adilette ai piedi. 
Faccio schifo in matematica e mi imbarazzo quando devo dare un resto perché già parto con l'idea che darò qualche franco in meno o in più. 
Sono stonatissima e l'idea del karaoke mi paralizza, anche se sono tutti ubriachi e non distinguerebbero i ragli di un asino da Whitney Houston. 
Mio fratello ha l'hoverboard ma io ho il terrore di salirci sopra perché SO che cadrei e mi vergogno. E mi piacerebbe tanto usarlo, potrei farci diverse storie per instagram. 
A me fallire crea un sacco di vergogna, soprattutto nei confronti di me stessa. 
Ci sono tante cose che vorrei provare ad imparare ma se poi sbaglio? Se tutti vedono che sbaglio? Se mi faccio male? 
Con gli anni ho imparato a fare molto bene -poche- delle cose. 
Padroneggio quelle e mi sento sicura di me, aggiungo pezzi a muri già ben saldi. 
Nell'ultimo periodo però ho provato a uscire dalla comfort zone anche se ci stavo bene, tutto sommato.
Guess what? Ho fallito.
Adesso sono sul balcone di casa mia e mi vergogno un po', mi vergogno ad aver voluto superare le mie paure per poi fallire. 
Però va bene. Ho scoperto che va bene fallire. Che, male che vada, non sarà possibile rifare lo stesso identico errore. Che qualcosa di buono esce da qualsiasi fallimento. 
E quindi uscite dalla comfort zone, anche se fa male. Mettetevelo un rossetto fucsia anche se non va bene con il vostro sottotono, provate a fare uno smoky eye anche se avete la manualità  peggiore di sempre, chiedete al ragazzo che vi piace di uscire, mandate il CV all'azienda dei vostri sogni. È possibile e probabile che tutto vada male. 
Che vi troverete una domenica sera a leccarvi le ferite in balcone, senza sigarette perché avete smesso di fumare. 
Però tanto la vita è un insieme di sfighe, in ogni caso. Prima o poi andrà bene anche a noi, I promise.

Review: W7 Banana Dreams Loose Powder

Review: W7 Banana Dreams Loose Powder

Che io sia una grandissima fan delle Kardashian-Jenner non è una novità se mi seguite da un po', soprattutto sui social.
Mi piace anche il loro modo di truccarsi spesso super eccessivo? Oh, sì.
Kylie ha lanciato una sua linea, Kim anche -dopo il fallimento delle varie linee beauty a nome Kardashian.
In ogni caso: una cosa che accomuna tutte le sorelle è il contouring sapientemente eseguito, spesso eseguito dalle abilissimi mani del buon Mario Dedivanovic.
Nell'epoca pre snapchat e instagram stories ogni tanto spuntava qualche immagine di backstage in cui Kim era spesso piena di polvere gialla in faccia.
Quella era la Banana Powder di Ben NYE e lo scopo era di illuminare la zona del contorno occhi senza fare troppo strato.