Healthy eating, good habits and old demons.

6.12.16


STOP ACTING SO SMALL. YOU ARE THE UNIVERSE IN ECSTATIC MOTION.
rumi



Gli argomenti di cui più avete voglia di sentirmi parlare sono bene o male sempre gli stessi: alimentazione, fitness, dieta.
La premessa è sempre la solita: io non sono assolutamente un'esperta di nulla.
Sono stata seguita per l'alimentazione da una meravigliosa dottoressa di Milano e ho perso tutti i chili che mi ero prefissata di prendere e anche qualcosa di più.
Ho fatto un anno di allenamento praticamente ogni giorno.
E poi mi sono fermata.

Ho avuto in mano le chiavi del ristorante il 14 ottobre e per due giorni, in cui ho fatto avanti e indietro Bergamo e Lugano, ho continuato ad allenarmi.
Poi mi sono resa conto che no, non era fattibile.
Quindi mi sono fermata.
Sono iniziate giornate di fuoco, di lavoro dalle otto di mattina alle dieci sera con molta poca pausa.
Ho poi realizzato che no, non ce l'avrei fatta a reggere ritmi simili.
Ecco, non è stato facile.
Da quando sono arrivata ai risultati che desideravo la paura di non piacermi di nuovo è sempre abbastanza presente.
Mi sono resa conto che la mia testa rischiava di diventare un posto pericoloso, iniziavo a *star male* quando non potevo allenarmi o mangiare quello che dovevo.
In queste settimane di lavoro folle ho mangiato male.
Male non vuol dire necessariamente troppo, per assurdo ho perso anche un paio di chili.
Però non ho mangiato sano, ho mangiato cose troppo *pasticciate* troppe volte, ho saltato troppe le volte la colazione. Questo unito all'impossibilità di allenarmi hanno portato a un senso di fastidio generale alla fine di questo periodo.
Oggettivamente se mi guardo allo specchio mi accorgo che non è cambiato nulla, sono forse un pochino meno tonica.
Però ecco, psicologicamente mi sono sentita un po' uno schifo.
Il post di oggi non è per lamentarmi ma per darvi qualche dritta per quando siete un attimo bloccate con alimentazione e allenamento.

IT'S NOT THE END OF THE WORLD

Questa è una cosa che io per prima ho fatto fatica a capire.
C'è voluto il lavoro di rassicurazione di Riccardo, di mia madre e delle mie amiche.
Se per un motivo più grande di voi -un infortunio, un trasloco, un cambio di lavoro- non riuscite a seguire il vostro allenamento e a mangiare bene non succederà nulla.
Capisco perfettamente che farsi prendere dal panico sia fin troppo facile. A me è successo, una volta che ci si inserisce in una routine ben definita andare fuori è fastidioso.
A me ha aiutato sapere che entro una data x avrei ricominciato ad avere la mia vita regolare.

DON'T MESS IT ALL UP

Ok, non potete mangiare super sano, non potete allenarvi il numero di volte a settimana a cui eravate abituate.
Prendersi una pausa e concedersi qualche cibo che non mangiavate da un po' e far riposare un pochino il fisico non sono cose negative in assoluto.
Io mi sono resa conto che ero arrivata al punto da farmi quasi ossessionare dall'alimentazione sana e dall'allenamento costante.
Però ecco, non rovinate quello per cui tanto avete faticato.
Anche se avete fatto un cambiamento di vita da solo un mese o due, siete già sulla strada giusta. Uno stop forzato non vuol dire -secondo il mio parere assolutamente inutile- che dobbiate ammazzarvi per allenarvi per forza.
Premesso che io sono abituata ad alzarmi alle cinque per allenarmi ma quando mi sono resa conto che mi sarei dovuta svegliare alle tre ho pensato fosse meglio fermarmi.
Però ecco, ci sono delle cose che potete fare comunque senza rovinare del tutto le nuove abitudini.
E, soprattutto, senza cadere nei vecchi brutti vizi.
Cercate, quando possibile, di muovervi a piedi, di fare le scale invece dell'ascensore.
Dovete fare pranzi di lavoro infiniti e siete in maledetti airbnb?
Cercate un'alternativa quanto più sana possibile -non solo insalata però o non state in piedi!-.

NEW CHALLENGES

Arriverà il giorno in cui potrete ricominciare con la vostra routine.
Io ho ricominciato a mangiar bene da una settimana e da lunedì ad allenarmi ogni giorno. Come vi dicevo non è una questione di peso nel mio caso, ne ho anche perso per lo stress e lo stile di vita molto poco regolare.
Però sentivo proprio il bisogno di ricominciare a mangiare sano e di muovermi.
Per rendere il tutto ancora più interessante ho deciso di seguire un nuovo allenamento -se vi va ve ne parlo- e vorrei anche modificare un pochino la mia alimentazione.
Vorrei infatti smettere di mangiare anche il pesce, sto quindi cercando di inserire nuovi cibi.
Che sia bere un litro d'acqua in più o iniziare una delle challenge che ci sono sul web, cambiate le vostre abitudini in meglio.

TIPS AND TRICKS

-respirate. andrà tutto bene
-quando pensate che sta andando a rotoli guardate quanta strada già avete fatto
-cercate ispirazione sui social ma non sugli account delle fitstar che fanno solo venir voglia di buttarsi da un ponte, ci sono tante persone meno patinate da cui prendere esempio
-Marta mi chiedeva come mi regolo coi capelli come mi alleno. Io sudo poco, quindi parto decisamente avvantaggiata. Per il resto: coda alta e shampoo delicato quando li lavate. Se riuscite a non lavarli ogni giorno non sarebbe male, anche.
-prendete nota degli allenamenti e delle ricette che vorreste provare. che sia su una cartella del desktop, su un bullet journal, scarabocchiati sul muro. Non so voi ma io vedo sempre mille cose relative alla vita healthy e fit che vorrei provare per poi dimenticarmele tutte.
-siete sempre in tempo ad iniziare a prendervi cura del vostro corpo

Vi ringrazio intanto per tutte le mail che mi mandate sul tema, mi fate spesso partecipi della vostra vita e per me è davvero un onore.

10 comments

  1. Ciao, bel post anche io sto attraversando un periodo in cui dopo mesi di allenamento quotidiano fatico un po' a tenere il ritmo. Mi alleno comunque ogni giorno, ma faccio cose meno intense. E soprattutto il nuovo lavoro mi fa essere meno attiva in generale e questo mi fa stare peggio. Molto peggio. Diciamo proprio male. Post come il tuo aiutano a rimettere le cose in prospettiva. Grazie

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Marta! Secondo me allenarsi ogni giorno in ogni caso ti aiuta psicologicamente a non *crollare*. Grazie a te di averlo letto :)

      Delete
  2. Questo post arriva nel momento giusto: sono stata ferma una settimana perchè sono stata male, sono andata alla festa del torrone e ho preso un kg... voglio piangere...

    ReplyDelete
  3. Come per il metodo kondo, non posso che condividere il personalizzare il proprio stile di vita, trovare ciò che funziona per noi..bel post insomma ^^

    ReplyDelete
  4. Una cosa fondamentale che ho imparato nei miei 42 anni di dieta (la prima volta avevo 8 mesi...) è che non bisogna mai "buttare l'acqua con il bambino". Una sera mangi pizza,frittura,gelato e vino? Non è che il giorno dopo devi continuare con bomboloni alla nutella e a pranzo lasagna perchè "tanto ormai".. Si sbaglia, si riprende. Senza timori. <3

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ecco, questo è verissimo! Io avevo molto la tendenza a dire "eh, ormai".
      Invece ormai niente, si fa sempre a tempo a sistemarsi :)

      Delete
    2. Il mio nutrizionista mi dice sempre se devi sgarrare un giorno non muore nessuno, anzi sgarra già dal mattino XD Con il nuovo piano ho un pasto libero a settimana e anche se mangio chessò pizza o altro dopo mi sento male perchè lo stomaco si è abituato a mangiare pulito. Però si una pausa ogni tanto bisogna farla e non sentirci in colpa se succede :)

      Chi l'avrebbe mai detto che avrei iniziato ad allenarmi con soddisfazione 3 volte a settimana? <3

      Delete
    3. Ha ragione :) Io faccio molta fatica a gestirmi il pasto libero, ho sempre paura di esagerare.
      Allenarsi è bellissimo una volta che si prende la mano <3

      Delete

Thanks for commenting <3