Empties!

28.12.16

Un disagio dell'avere prodotti in tre case -mia a Lugano, quella dei miei a Bergamo e ho colonizzato anche qualche mensola da Riccardo- sta nel fare fatica a tenere sotto controllo i prodotti finiti.
Come faccio a spiegare al mio ragazzo che i contenitori delle cose li tengo per farne un post sul blog? Come biasimarlo se mi guarda come se fossi pazza?
Ci farò un post specifico su come gestire due/tre stash senza impazzire, preparatevi.
Oggi intanto vi parlo un po' dei prodotti che ho recuperato a casa dei miei.



Su Maquillalia diverso tempo fa ho ordinato qualche prodotto Ziajia, attirata dai prezzi veramente molto bassi.
Ho finito il bagnoschiuma cioccolato e arancia e mi è piaciuto da impazzire, leggermente chimico ma chissenfrega: mi fa felice.
Il barattolone di sapone nero di Lovea è ben lontano dall'essere finito ma non mi ha mai fatto impazzire e ho deciso di buttarlo e basta.
Come scrub corpo valeva decisamente poco, specialmente se lo paragono a quello fenomenale di Arangara.
L'odore mi dava fastidio, mi lasciava residui addosso, non scrubbava niente. Decisamente no.
Ennesima confezione di acqua micellare Garnier! Mi è piaciuta tanto anche questa confezione, delicata ma efficace.
Vorrei però provare anche quella bifasica, ne parla sempre tanto bene Ornella e mi fido molto del suo parere.
C'è il mio amato Bamboo White di Nails Inc, creato in collaborazione con la Posh Spice del mio cuore.
Non l'avevo ancora finito, ma sarebbe probabilmente stato il primo smalto che avrei terminato davvero, mi è semplicemente esploso in borsa.
Però ne ho ordinato uno su Net A Porter (insieme a una borsa di See by Chloe, ops), non posso vivere senza.
Abbiamo un tonico comprato in un discount che insomma, tra quello e l'acqua del rubinetto c'è veramente poca differenza.
Infine due minisize di prodotti di skincare da farmacia.
La mia domanda è: voi le minitaglie dello skincare le usate? Le trovate utili? Riuscite a farvi un'idea dei prodotti?
Sono sicuramente meglio dei campioncini, intendiamoci, ma non riesco neanche a trovarli particolarmente utili.
Io per la skincare mi rendo conto di avere bisogno di qualche utilizzo in più per capire se qualcosa mi piace.
Oltre a questi prodotti ho perso nei meandri di casa a Bergamo la maschera di Dr.Organic alla rosa -ottima!- e la lozione anticrespo di Biofficina Toscana, altrettanto ottima.
Voi avete finito qualcosa ultimamente? Raccontatemi tutto.

12 comments

  1. La bifasica di Garnier strucca molto bene e non è particolarmente oleosa (alla lunga usata anche sul viso non mi faceva impazzire, ma perchè ho la pelle grassa), l'ho trovata buona. E poi dura una vita.
    Eh, le minisize di skincare (per non parlare dei campioncini XD) aiutano fino a un certo punto, giusto per vedere se proprio non fanno schifo per la tua pelle. A parte un campioncino del siero Loom di Bioearth, che ho travasato in un pottino e mi è durato tantissimo (e ora sono triste perchè l'ho amato ma cosa circa 30 euro, ops).

    ReplyDelete
    Replies
    1. La proverò decisamente :) AAAH maledetti prodotti esosi di cui ci innamoriamo :P

      Delete
  2. Adoro le mini size soprattutto per i viaggi, se sono di prodotti che conosco li sfrutto per continuare la routine anche in trasferta, se sono prodotti sconosciuti mi servono per farmi un'idea più precisa del prodotto: sono facile all'entusiasmo per la novità, ma, la mia pelle ha i suoi tempi per dermi la sua e, salvo casi di odio immediato, così ho una sensazione più attendibile

    ReplyDelete
    Replies
    1. Esatto, quando sono prodotti che già uso con piacere sono felice di averne minisize :D

      Delete
  3. La vera utilità delle minitaglie secondo me è la comodità nel protarle con noi in viaggio!

    ReplyDelete
  4. Che buona che è l'acqua micellare di Garnier! Sconfigge anche il mascara Grandiose di Lancome che è una brutta bestia! Io sto finendo la crema idratante spf 15 all'arancia della mia erboristeria, gliela produceva un'azienda col loro marchio, buona, ma non la fanno più e quindi è un addio forzato. Poi ho le ultime gocce dell'olio detox da notte di Caudalie, quello della linea Polyphenol, lo amo e ho già pronto il backup. E' bello finire le cose! Per le minitaglie, anche io le uso molto in viaggio, e se sono abbastanza cospicue una l'idea di come sia il prodotto se la fa.

    ReplyDelete
  5. Di ziaja sto utilizzando da poco la crema al cetriolo per pelli miste e non sembra affatto male, considerato il prezzo.
    La micellare bifasica DEVI provarla, io la sto amando più della versione classica :D
    Le mini taglie le trovo utili, però nell'ultimo periodo ho beccato proprio quelle di una crema che non mi ha suscitato nulla XD

    ReplyDelete
  6. Anch'io termino una micellare di Garnier dietro l'altra :) Le minitaglie io le adoro per quando sono in viaggio, almeno si chiudono, coi campioncini ho sempre il terrore che mi sporchino il beauty :D

    ReplyDelete
  7. Quindi cambi routine a seconda di dove ti trovi? Le minitaglie aiutano molto secondo me, in più giorni di utilizzo monitoro situazione sbrufolamento/ tiraggio pelle/ capacità struccante e disseccante se è un detergente, poi magari prendo ugualmente una sòla XD

    ReplyDelete
  8. Io sfrutto tantissimo le minitaglie: mi piace cambiare spesso prodotti e una taglia mini mi ha aiuta a non sprecare prodotto. Faccio fatica a finire una crema da 50/70 ml, mentre una mintaglia ne può contenere anche 15 e mi dura una stagione intera (cambio skincare routine ogni stagione, ho la pelle estremamente ricettiva e molto lunatica). Quello struccante Garnier è veramente ottimo, lo uso anch'io!

    ReplyDelete
  9. Io le minisize le uso sempre per quando mi capita di dormire fuori casa, però già con con pochi utilizzi capisco se il prodotto mi piace, ma non se funziona, ovviamente.
    Arangara mi ispira, anche se punto gli scrub Nacomi e mi sono recentemente innamorata degli Organic Shop, che costano davvero poco.

    ReplyDelete

Thanks for commenting <3