Self esteem, body confidence and bla bla bla.

6.7.16


Voglio rifarmi le tette.
Non è la priorità della mia vita in questo momento, non è il primo pensiero che faccio alla mattina.
Quando però sono in mutande a mettermi la crema davanti allo specchio ci penso, sì.
È un capriccio più che una necessità se sono onesta, la situazione non è assolutamente tragica.

Dopo un lungo e tortuoso percorso sono arrivata quasi a piacermi, quasi tutta.
Mi guardo e mi dico che dai, non sono così male.
Ho cambiato quello che potevo cambiare e ho accettato la maggior parte dei miei difetti.
Però quando sono pigramente impegnata a guardare foto che mi suggerisce instagram ecco che torno ad essere la sedicenne sfigatissima e emo che si faceva schifo e a giorni alterni mi fisso su qualcosa che non va.
Ultimamente sono le tette, appunto.
Non importa quanto il mio ragazzo mi dica che non ho assolutamente bisogno fare interventi -che se state con qualcuno che vi fa sentire meno che perfette è un problema brutto brutto non devo dirvelo io, vero?-, quanto le mie amiche si oppongano a questo desiderio e così via.
È difficile avere un bel rapporto con il proprio aspetto ed è una cosa che è solo tra la nostra testa e il nostro riflesso -spesso distorto-.
So anche che non è uno dei problemi più gravi che si possa avere, vorrei tanto che l'unica agonia della mia vita adolescenziale e degli ultimi anni fosse appunto il guardarmi allo specchio e non piacermi.
Credo però che sia umano -tristemente umano- soffrire anche per piccole cose di poco conto.
Negli ultimi anni il trucco è stato un aiuto enorme, un modo per accettarmi e vedermi meglio allo specchio.
Allo stesso tempo si è rivelato anche un nemico non da poco, ero arrivata al punto di non riconoscermi senza.
Non che io faccia chissà che makeup con effetti speciali però ecco, senza mascara non uscivo di casa.
Nell'ultimo anno e mezzo mi sono riappropriata della mia faccia e ora riesco anche ad uscire bare-faced senza vergognarmene.
Che poi, cosa avrei da vergognarmene?
Io vedo tantissime donne belle attorno a me, truccate o meno.
Non è una sparata buonista -tipo-, davvero.
Quando anche c'è una donna che mi fa incazzare o con cui litigo il primo insulto che mi viene non è mai "è un cesso" -e neanche: che troia! ma quello è un altro discorso- ma magari "che stronza".
Non misuro le altre in prima battuta per come appaiono, per come si truccano -o meno-, per come si vestono.
Guardo spesso con ammirazione altre donne, che siano su quei feed perfetti di instagram o in coda per me alla Coop mentre compro la crescenza senza lattosio.
Se non sono spietata con gli altri perché devo esserlo con me stessa?
Con il passare del tempo mi sono resa conto di una realtà spaventosa, anche più della fottuta pancetta -quasi eliminata praise the lord!-.
Questo stupido conflitto è solo con me stessa e posso vincerlo solo io.
L'apprezzamento altrui non cambia la percezione che ho di me e non so bene nemmeno io come cambiarla.
La mia mamma dice sempre che ha iniziato a piacersi a trent'anni e io ho visto quanto era bella anche prima però ecco, mi basterebbe non avere un'autostima così fragile da barcollare alla foto della prima strafiga su instagram.
Voglio continuare a fare il possibile per migliorarmi, quello sì.
Voglio anche dirmi che posso passare un quarto d'ora a struggermi perché non ho delle super tette -continuo a volerle rifare, non me lo toglie nessuno dalla testa- senza però sentirmi una cretina se lo faccio, consapevole che ho affrontato problemi ben più gravi che mi hanno tolto il sonno per mesi e il resto si supera tutto.
Questo post chiacchiericcio e senza un filo conduttore per dire anche a voi che sì, potete lamentarvi per le gambe corte il naso storto o quello che è.
Cambiamo quello che possiamo, senza impazzirci, e impariamo a guardarci un po' di più con gli occhi degli altri.
Io, per esempio, sbircio sempre i vostri profili instagram.
Siete belle, con animali fantastici, vite piene di cose che mi piacciono.
E adesso basta che mi commuovo.

23 comments

  1. <3 io ti adoro per tutto questo. Perché sei saggia e intelligente e per niente cattiva. Perché quella che dice "cesso a pedali" a chiunque e che vorrebbe ricoprire di copriocchiaie ogni persona che non ne fa uso sono io, pochi cazzi. E penso che ti meriti seriamente di vederti per come ti vediamo noi che ti vogliamo bene ma che siamo anche obiettivi: più figa di Beyoncé (più stonata di lei sicuramente), bellissima fuori come dentro. Ora vado a fare una torta di arcobaleni e sorrisi, poi ce la mangiamo insieme.
    <3

    ReplyDelete
    Replies
    1. Tu sei malvagia e tiri fuori il mio lato malvagio <3 <3 <3
      A un certo punto a Cabo sono diventata esattamente color Beyoncé, AH.
      Mi manchi tanto, quando vieni a trovarci e spendiamo soldi?

      Delete
  2. Tu scrivi questo e io oggi posto un faccione nudo nudissimo e privo di ogni makeup. <3

    ReplyDelete
  3. ecco che tragitto e che maturazione porta il tragitto stesso..noi l'abbiamo fatto in parallelo e in modo simile e capisco benissimo tutto. le tetta, queste sconosciute sono diventate anche il mio cruccio (tipo i gavettoni vuoti, le mie). Quello che ho osservato io é che dopo i primi 6-8 kg che erano necessari, ora gli ultimi 5 che mi vedrebbero senza pluccia sono piú difficili proprio perché ho imparato ad amare il mio corpo e ne sono giá felice ora, quindi la motivazione un po' scantina..ah e ho imparato a non paragonarmi soprattutto! ho la vitina piccola e tutta la ciccia sul culo, bene, facciamo piú squat per mantenere un bel culo grande (che é genetico) ma che sia tutto muscolo invece che ciccia..e cosi via..per le tette peró non c'é soluzione..attendo figli e etá che almeno poi avró una scusa. Anch'io ho cominciato ad amare il mio corpo a trent'anni (28)..

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ci capiamo tanto tanto io e te.
      Non paragonarsi è importantissimo, asslutamente. Ti invidio per la ciccia sul culo ahhaha a me il mio sedere ora piace tanto ma che fatica.
      Un bacio Alice!

      Delete
  4. Ciao,
    è bello sentirti chiacchierare (leggerti chiacchierare non mi funziona).
    Questo post in particolare mi colpisce non solo perché per alcuni aspetti ho fatto un percorso simile di recente (iniziando sul serio ad allenarmi e mangiare meglio invece di dare la colpa sempre a qualcosa) e nonostante questo anch'io ho diversi problemi ad accettarmi (compreso il fatto che mi vedo senza più seno). La parte che però mi ha colpita di più è quella relativa agli insulti perché mi ha fatto riflettere su quanto si capisca di qualcuno da quello che dice per offendere e su quanto "è un cesso" o peggio "è grassa" siano considerati insulti legittimi contro una "nemica".
    Un abbraccio

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma ciao Marta!
      Rispondo dopo un po' e tu intanto stai facendo la tua challenge per il (la? boh) core, che invidia! Dovrei decisamente farla pure io.
      Vero che la parte sugli insulti è proprio vera?
      Un bacio

      Delete
  5. Bellissime parole! <3 Anche io da adolescente odiavo il mio aspetto fisico, soprattutto la mia faccia, anche con l'aiuto di altri ne! -.- Ora a 30 anni non mi piaccio ancora ma mi accetto così perchè alla fine non è che posso cambiare faccia, diciamo che ci convivo un po' più serenamente con me stessa e penso che alla fine belli o brutti (che poi chi lo dice se uno è bello o brutto) ognuno è bello a modo suo anche con i difetti perchè la bellezza, secondo me, non è la perfezione, e oltre a quella esteriore soprattutto quella interiore! Un bacione! ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Eh, gli altri purtroppo sono determinanti nel costruire o distruggere la nostra autostima.
      Il tuo ragionamento è perfetto direi Lucia :)

      Delete
  6. Quando fai questi post mi sento anch'io in un porto sicuro. Io non mi piaccio e mi sento carina al tempo stesso. Sono molto sproporzionata. nell'arco di 7 anni ho messo su una decina circa di kg e innumerevoli cm sul giro fianchi e cosce, i miei punti critici da sempre. Eppure non riesco a cambiare, perché ho pochissima forza di volontà lo ammetto. Quando hai esordito con "voglio rifarmi le tette" ho sorriso perché ogni tanto ci penso anche io. Non si sono mai sviluppate, ho le stesse di quando avevo 10 anni. Vorrei tanto avere almeno una seconda o almeno una prima coppa c. ma nada. Al tempo stesso però mi piace siano piccine. Alti e bassi insomma, che ci rendono dannatamente umani. Ti ammiro per il tuo percorso S. Sei una grande ragazza, sei bella (credimi) ma soprattutto intelligente. Ti auguro di piacerti sempre, con gli alti e con i bassi che questo comporta e se questo vorrà dire rifarsi le tette quando sentirai che sarà il momento fallo. Un piccolo appunto: Instagram dà seri colpi all'autostima, ma sono colpi bassi. C'è tanta costruzione dietro certi account, che preferisco il colpo basso della figona struccata in aula studio che della filtratissima foto scelta dopo accurata selezione ;) Un abbraccio, Valeria

    ReplyDelete
    Replies
    1. Valeria, grazie davvero!
      Anche io ho dei giorni in cui nell'arco di poche ore passo dal piacermi al non piacermi per niente, sì.
      Le tette continuo a pensare di volerle rifare ahhaha
      Grazie davvero per questo commento così ragionato. Un bacio!

      Delete
  7. Questi post piacciono molto anche a me! Ne apprezzo il tono confidenziale e le frasi sincere.
    Sono felice di sapere che inizia a stare meglio col tuo corpo..

    ReplyDelete
    Replies
    1. Fransis, grazie davvero!
      Decisamente sì, ogni giorno un po' di più.

      Delete
  8. Io ti adoro e mi fai commuovere <3
    Inutile dire quanto io, proprio io, mi ritrovi esattamente in ogni tua parola, vero? Ormai è tanto che ci leggiamo e abbiamo perfettamente capito di essere in sintonia da questo punto di vista. Ad esempio, se per te è Instagram, per me è rapportarmi con una mia cara amica.. ogni volta che sono con lei, e magari prima di uscire di casa mi sento anche carina... sto malissimo. PErchè lei è il classico tipo di donna che mi piacerebbe essere. E mi maledico :D
    Inutile anche che io ti dica quanto ti trovi bella, sensuale e perfetta così come sei, vero? E che, certe volte quando sei truccata poco o di meno e ti vedo su instagram rimango tipo *______*? Ecco, tanto per dirne un'altra, io vorrei avere una bella pelle e dei bei capelli come i tuoi.
    Ma pace, sto cercando di farmi piacere il mio essere diafana e mozzarellosa, e i miei stupidi capelli fini. E il mio culone :D Oltre che un bel paio di tette non dispiacerebbero nemmeno a me (e nemmeno a farlo a posta, oggi pomeriggio col mio ragazzo parlavamo proprio di questo).
    Ok, basta con l'elenco delle cose. Io ti trovo stupenda dentro e fuori. E se adesso sei arrivata a questo punto, dopo un anno di sacrifici, spero di ritrovarti tra un altro anno totalmente convinta della meraviglia che sei.
    Oh!
    :*****

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io e te siamo anime gemelle per un sacco di cose, devi venirmi a trovare <3
      Sei un amore, grazie. Io adoro la tua pelle chiara, mi fa impazzire.
      E il culone lo voglio pure io ahhaha mi ammazzo di squat e affondi!
      Ti mando un bacio grande grande Cate

      Delete
  9. Mi riconosco perfettamente nell' essere spietata con me e non con le altre -.-
    Credo che l'accettazione dipenda da noi stesse, non è un caso che arrivi in un'età più consapevole, ma, avendola raggiunta, posso dirti che ciò non è scontato..occorre fare un percorso interiore, che purtroppo io sono lontana dal concludere..questo sarebbe di incoraggiamento eh ;) meno foto e più vita/esperienza ecc che sei perfetta così <3

    ReplyDelete
    Replies
    1. Purtroppo è un difetto molto femminile, è un peccato.
      Ti abbraccio e grazie, davvero!

      Delete
  10. Adoro le tue parole! Capisco perfettamente il tuo pensiero, un pochino di autostima in più aiuterebbe anche me. Negli anni sono riuscita a migliorare un pochino ciò che a mio parere non andava bene (anche se quella maledetta pancia è difficile da debellare -.-) e sto imparando ad accettare i miei difetti.
    Mi sembri sempre di più una persona splendida *_*

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io ogni volta che vedo una tua foto mi innamoro, non ne vedo proprio di difetti.
      Un bacio grande!

      Delete
  11. Oddio mi sono commossa davvero per l'ultima frase Dramina!!
    Io ti ammiro davvero tanto, ogni volta che fai questo genere di post non riesco a non commentare perché mi sembra di parlare con un'amica!
    E quando vedo le foto con il tuo ragazzo su instagram sorrido sempre perché è bello vederti felice. <3
    Capitolo accettarsi...allora, il seno non è mai stato un mio problema, perché ho avuto la fortuna di avere una terza quasi quarta e sode...ma ci credi che quando le ragazze dicono di invidiarmele io alzo le spalle e penso "se vabbe, io farei scambio subito per una pelle eterea senza pomelli rossi e couperose, capelli che non sembrano una criniera e magari 5 cm in più di altezza...!"
    Questo non per vantarmi del mio seno gratis, ma per dirti che noi siamo le nostre più spietate nemiche a volte, e che riusciamo a sottovalutarci sempre, persino con i nostri più grandi "pregi fisici" (si dice? -__-")! Invece di guardare le tette, guarda che percorso hai avuto la forza di iniziare e di portare a termine!!
    Ti meriti solo tanti complimenti, oltre che per la bellezza (amo i tuoi capelli alla follia :) ) anche per la tua intelligenza e sensibilità! *__*

    ReplyDelete
    Replies
    1. Scusa scusa scusa per la risposta così tardiva!
      Grazie di ogni parola bella di questo commento, ci credi che l'ho riletto nei giorni successivi e mi sono sempre commossa un pochino? <3
      Prima di tutto complimenti per le tette che invidiaaaa ahhaha però capisco perfettamente cosa vuoi dire <3
      Grazie ancora e un bacio grande

      Delete

Thanks for commenting <3