Review: Eos Natura Monoi Oil

16.6.14

I love writing reviews. Even better, I love writing reviews about products I've really liked and that I want to recommend to my readers.
In this case, I'm almost sad while I write.
Nope, I'm not crazy I swear.


Mi piace tanto scrivere recensioni. Ancora di più mi piace scrivere recensioni su prodotti che mi sono piaciuti molto e che voglio consigliarvi.
Però in questo caso sono quasi triste mentre vi parlo dell’olio al Monoi di Eos Natura.
No, giuro che non sono pazza.


When Eos Natura asked me to try this product I gladly accepted.
I don't have much experience with oils, I use coconut's one to remove my makeup and almond's as a body moisturiser.
I'll tell you why I accepted without hesitation: I love Monoi's scented anything.
When I've received it I've decided I'd wait for my holiday in Cape Verde before I'd open it.
Now this has retorted against me, every time I smell this I always think about my amazing holidays and remembering them while I'm stuck in Milan studying for finals is not that good.
This oil, just like coconut's one, solidifies under 24 degrees.
So no issues right now, at the moment is even more than liquid.
When the temperature'll go down it won't be this easy to use but you can fix that keeping the bottle under hot water for a couple of seconds.
The consistency is...oily. Seriously, how can I describe this? It's an oil!
I've used it in two ways, as an after sun treatment and on my hair.
It's the first time I've used an oil as an after sun, I've always been a cream and lotions kind of girl. I did bring my traditional cream with me as well and I've used that for the first couple of days.
When I've decided to give this a try...it was a great moment.
Besides the moisturizing powers -extremely high- it's always the best thing ever if you've burnt yourselves, extremely delicate and soothing.
I always manage to burn myself no matter how much spf cream I slap on, this time it was my wrist's and behind my knees turn. I know, I'm ridiculous.
Every cream always bothers me when I'm burnt but this amazing oil doesn't.
It sinks in quite fast and it leaves me smelling like heaven.
Now, hair part.
After a couple of days during which I left them wild -and ended up with a crazy looking head at night- I decided I should steal Vanity Nerd's Gliuppina method and apply a few drops on the lengths while they're wet.
After my shower my hair are soft and shiny, with the most amazing scent.
So, I love this oil because it really works and I hate it because it carries way too much memories. No I'm kidding, I can't hate it. 
What's your relationship with oils? Do you like monoi scent?


Quando Eos Natura mi ha proposto di ricevere questo prodotto ho accettato volentieri.
Ho poca esperienza con gli olii, uso giusto quello di cocco per struccarmi e quello di mandorle per idratare il corpo dopo la doccia.
Vi confesso che questo mi ha attirata subito perché è al monoi e il suo profumo mi fa impazzire.
Quando mi è arrivato ho deciso che avrei aspettato di partire per Capo Verde, volevo testarlo proprio in vacanza.
Adesso però sono rovinata, sentire quel profumo meraviglioso mi farà sempre tornare in mente le mie vacanze e capite anche voi che ripensarci mentre sono a Milano a passare le giornate a studiare è deprimente.
Quest’olio, proprio come quello di cocco, solidifica sotto i 24 gradi.
In questo periodo quindi nessun problema, è liquido che più liquido non si può.
Quando tornerà il freddo non sarà così comodo da usare ma potete risolvere tranquillamente tenendo la bottiglia sotto l’acqua calda per qualche secondo.
La consistenza è…quella di un olio.
Lo so, siete sconvolte, lo so.
Io l’ho utilizzato principalmente in due modi: come doposole e sui capelli.
È la prima volta che utilizzo un olio come dopo sole, ho sempre utilizzato creme e lozioni varie. Anche questa volta sono partita portandomi anche una crema più tradizionale e ho utilizzato solo quella i primissimi giorni.
Quando mi sono decisa ad utilizzare l’olio al monoi però mi è sembrato di aver avuto una piccola rivelazione.
Aldilà del livello di idratazione -alto, decisamente molto alto- la cosa più bella è la delicatezza (sì, un olio delicato) di questo prodotto sulle parti scottate.
Non importa quanta protezione mi metto, puntualmente mi brucio almeno un pochino da qualche parte.
Quest’anno il turno è andato ad un polso e dietro le ginocchia. Lo so, sono ridicola.
Qualsiasi crema mi dà davvero molto fastidio una volta applicata dove il sole mi ha scottata, con quest’olio il fastidio è davvero ridotto a zero.
Si assorbe relativamente in fretta e mi lascia addosso un profumo meraviglioso per ore.
L’altro utilizzo è stato quello sui capelli.
Sono una pessima beauty blogger e per i primi giorni non ho messo nulla sui capelli in spiaggia. Quindi no, non potevo nemmeno lamentarmi della paglia che avevo in testa a fine giornata.
Ho iniziato a metterne un po’ sulle lunghezze -non troppo, giusto qualche goccia-, rubando il metodo di Gliuppina di VanityNerd aka la mia guru per quanto riguarda i capelli.
I capelli a fine giornata dopo la doccia erano morbidissimi e per nulla unti, anche loro super profumati.
Quindi ecco, io quest’olio un po’ lo amo perché è super efficace e un po’ vorrei nasconderlo in un cassetto perché mi ricorda troppo le vacanze che mi sembrano già troppo lontane. No scherzo, è troppo buono per nasconderlo in un cassetto.
Per acquistarlo potete guardare qui, tra l’altro ci sono anche tanti altri prodotti in questa linea che mi sembrano un sacco interessanti.
Voi che rapporto avete con gli oli? Quanto è buono il mondi da uno a dieci?


With love,
S.

23 comments

  1. Certo che delle foto del genere potresti anche evitartele ù.ù C'è chi è bloccato in città per tutta l'estate e potrebbe gettarsi dalla finestra per la depressione ;)
    Un po' di tempo avevo un olio al monoi di TBS e profumo speciale a parte, lo adoravo come maschera per i capelli, da mettere la sera e risciacquare al mattino. Mi hai fatto venire voglia di comprare questo e ritornare alle vecchie abitudini :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Bea guarda mi sarei buttata volentieri dalla finestra pure io stamattina hahahaha!
      Io questo te lo consiglio, davvero!

      Delete
  2. Sono felice di essere la tua guru tricotica, peccato che al momento le mie chiome facciano pietà - che vergogna. L'olio di cocco come doposole è fantastico, l'ho usato un sacco a Formentera (anche io piango se ci penso) ed è in assoluto il preferito di mia sorella. Potrei regalarle questo qui se dici che è profumato, lei va in brodo di giuggiole per il monoi! (ma chi dice più brodo di giuggiole? e vogliamo parlare del fatto che ho scoperto il monoi perché lei è stata in Polinesia e me ne ha portato a litri da lì? non parliamone)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Noooo fai qualcosa HAHAHAHA!
      Aah Formentera. Aah Polinesia. Andiamocene T____T

      Delete
  3. Aww, ma che voglia di ungermi! Gli oli profumati ai fiori bianchi dovrebbero essere regolamentati come la morfina, tanto creano dipendenza! YUMMMM

    ReplyDelete
  4. Monoi *_* Il profumo estivo per eccellenza per me, ogni volta che annuso qualcosa che odora di questo delizioso mix di fiori e cocco mi sento un po' ai tropici e mi vengono gli occhi a cuoricino.
    Mi piacerebbe usare questo tipo di olio per i capelli, so che è una ricetta di bellezza polinesiana e che l'olio di Monoi era nato proprio per i capelli oltre che per la pelle. Mi segno questo di Eos Natura, non si sa mai ;)
    Baciii

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vengono gli occhi a cuore sì <3 Segna, penso proprio che potrebbe piacerti!

      Delete
  5. Adoro il profumo del Monoi! Ho un olio di cocco profumato al Monoi di Tea Natura, lo uso come hai usato tu questo di Eos e passavo il tempo ad annusarmi i capelli :°D

    ReplyDelete
  6. Anche il ho deciso prenderò un olio come doposole, mi dà l'idea di idratare di più e più a fondo! Comunque l'ultima foto..è meravigliosamente deprimente :"""""(

    ReplyDelete
  7. Mi hai incuriosita un sacco *-* devo assolutamente provarlo!

    ReplyDelete
  8. Io non so che odore abbia il monoi, #failblogger -.-"
    Però ho sentito parlare di quello di yves rocher, te l'hai sniffato? Appena ne ho l'occasione vado a sentirlo, così poi so di cosa sa il monoi xD XD (discorsi sconclusionati :P)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Piper HAHAHAHA io sono una #gigafailblogger perché non so descriverti il profumo hahaha Di Yves Rocher uso proprio il profumo al monoi che mi fa letteralmente impazzire, prova ad annusarlo. un bacione

      Delete
  9. E pensare che non ho mai provato nulla al Monoi (non so neppure che odore abbia...che pessima persona che sono)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Se ti capita annusalo, giuro che merita. un bacio!

      Delete
  10. Occhio però: i capelli è meglio inumidirli prima di metterci l'olio, che di per se non è idratante (no ha acqua....)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Chiara hai ragione, infatti io prima li inumidisco seguendo il metodo di Vanity Nerd linkato nel post :)

      Delete
  11. sai che io non ho un buon rapporto con gli olii?? non li ho mai usati, se non in mini size, perché dopo qualche applicazione mi stufo e li abbandono al loro destino... sono una brutta persona, lo so... ù.ù

    ReplyDelete
    Replies
    1. ahhaha Serena ma ti pare! Io prima non mettevo nemmeno la crema corpo...

      Delete
  12. L'unico Monoi che ho sniffato è stato quello di Yves Rocher, e non mi è piaciuto... Sarò l'unica personal al mondo a non amare questa profumazione o è meglio che vada a sniffarne altri?

    ReplyDelete

Thanks for commenting <3