#cocktailprovost and Bla Bla Bla.

1.4.14

You already follow me on Facebook and Instagram, right?
So you already know that on thursday I had the chance to go to a great event at Milan’s Four Season, for the launch of a new range of products by Franck Provost.
Well, I didn’t just take pics of food -I know I should stop, I know-, I also managed to discover so many new stuff. Let’s talk about those news!

Voi mi seguite su Facebook e Instagram, vero?
Se mi seguite lì già sapete che giovedì ho avuto l’opportunità di partecipare ad un evento meraviglioso al Four Season di Milano, in occasione di un cocktail per la presentazione di una nuova linea di prodotti Franck Provost.
Ecco, oltre a fare diverse foto all’aperitivo -lo so che devo smetterla di fotografare il cibo, lo so- ho scoperto tante novità in anteprima, novità di cui ora parleremo un po’ insieme.



In Italy Franck Provost haircare products are pretty famous.
I’ve used quite a few of them during the years, my mom always buys them because the bottles are huge so “You won’t finish them too fast”.
This theory is not that weird actually, Mr. Provost himself confirmed that this big format can be useful in a difficult financial moment. How could you not fall in love with a man so down to earth?
Not only he proved to be a reasonable man, he was also extremely charming and kind.
He did make me want to run out to one of his salon in Paris and just beg him to do something to my hair.
But let’s go straight to important part, new stuff!
Having used shampoo and conditioners from the brand I’m solo curious about the new Expert Reparation Plus range.
I don’t have any experience whatsoever with hair dye, as you know my hair have never been dyed.
But I do come from a family that, being so full of women, has seen its fair share of home-dye disasters.
I totally get why somebody would dye their hair at home, definitely. First of all because it’s cheaper and I do understand that you can fix your hair without having to spend ages at a salon.
When Vincenzo Masciarelli, fashion producer and beauty consultant, presented the new hair dyes I couldn’t help but think that I know quite a few people that’d love to use them.
First of all, the color range.
There’s such a wide variety you really are bound to find your perfect match.
Every pack has three numbers, the first one representing the main color, the second one stands for the reflects and the third one for the counter reflects.
This way you should get an unique color, not flat, full of reflects and personality.
The other big news lays in the tool, not an usual brush but a new innovative sponge.
It’s pretty, pink and super easy to handle.
Having the chance to listen what such a creative mind had to say about a whole range of products was pretty cool.
Are Franck Provost’s products available in our country? Do you dye your hair at home?

Sono sicura che tutte voi conosciate già i prodotti per capelli Franck Provost.
Io li conosco da quando sono arrivati in Italia qualche anno fa e ne ho usati diversi. 
Non li ho mai acquistati personalmente ma shampoo e balsamo sono sempre arrivati a casa con la spesa fatta da mia mamma perché “la confezione è grande, almeno non la finisci subito”.
Teoria confermata dallo stesso Provost, presente all’evento, che scherzando con noi ha affermato che un formato così grande è ottimo per un periodo di crisi.
Piccola parentesi, il signor Provost mi ha fatto un’ottima impressione, un uomo affascinante e gentile. 
Mi ha fatto venire voglia di correre in uno dei suoi saloni a Parigi e pregarlo di fare qualcosa con i miei capelli, qualsiasi cosa. 
Ma adesso torniamo alla parte che vi interessa davvero, i prodotti!
Avendo già usato in passato diversi shampoo e balsamo del marchio, la nuova versione della linea Expert Reparation Plus, a base di ceramidi e arginina, mi ha incuriosita parecchio.
In particolare il balsamo del range dovrebbe riparare i capelli particolarmente danneggiati, io so già che a breve potrei volerlo provare.
Non avevo invece esperienza con le tinte ma, come sapete, io i miei capelli non li ho mai tinti. Banalmente perché penso che non mi starebbe bene nessun altro colore oltre al mio naturale, ahimè. 
Venendo però da una famiglia con tante donne che si tingono da sempre ho spesso assistito a dei piccoli disastri in casa, tinte che venivano male, colore applicato in modo non uniforme e fiumi di lacrime per risultati sbagliati.
In generale devo dire che capisco perfettamente chi preferisce tingersi a casa. Un po’ per una questione economica, un po’ perché così è più semplice incastrare la tinta con tutti gli altri impegni.
Quando ci sono state presentate queste nuove tinte da Vincenzo Masciarelli, fashion producer e beauty consultant, non ho potuto non pensare che piacerebbero davvero a tutte le persone che si conosco e che si fanno la tinta in casa.
Prima di tutto, la gamma di colori.
Ogni scatola ha tre numeri, il primo indica il colore di base, il secondo indica i riflessi principali e il terzo i controriflessi. 
Si ottiene così un colore interessante e non piatto, pieno di riflessi e personalità.
Verranno anche distribuiti dei manuali all’interno dei punti vendita, manuali che illustreranno tutti i colori in modo da non potersi sbagliare nella scelta.
Però le istruzioni sul pack sono davvero molto chiare, secondo me non avrete nessuna difficoltà.
L’altra innovazione è nello strumento di applicazione della tinta. Non più il classico pennello ma una spugna.
Oltre ad essere bellissima e rosa è anche semplicissima da maneggiare sia sulle radici che sulle lunghezze.
Con le diverse combinazioni si possono ottenere dei risultati stupendi ed attuali, anche solo per dare qualche riflesso al vostro colore di base.
Io ho ricevuto in omaggio una tinta che adesso devo provare su qualcuno -tremate amiche mie, sto per rincorrervi brandendo la spugna- e se vi va faccio sapere come mi ci trovo!
Avere l’opportunità di ascoltare la mente creativa che sta dietro a tutta una linea di prodotti e conoscere cosa sta dietro alla voglia di innovazione e cambiamento è bellissimo, spero di avervi portato un po’ con me in quella che è stata una serata speciale.
Voi avete mai provato i prodotti di Franck Provost? Che rapporto avete con le tinte fatte in casa?











Provost With love,
S.

9 comments

  1. io ho provato un mega shampoo e un mega balsamo...mi ricordo che con lo shampoo mi ero trovata bene mentre il balsamo era un po' pesante per i miei capelli già pesanti

    ReplyDelete
  2. molto interessante, io penso prima o poi proverò questi prodotti.

    ReplyDelete
  3. E' una vergogna se io non conosco i prodotti Provost, né il signor provost?XD
    Comunque l'dea della spugna per applicare la tinta è geniale *_*

    ReplyDelete
  4. Foffy si: sei vergognosa ^_^ Scherzi a parte, sono anni che mi tingo i capelli e ho provato anche la tinta di Provost che considero una delle migliori sul mercato. Risultato colore identico a quanto indicato, il tempo di posa è ragionevole e non cola. Dopo aver visto le foto su Instagram non vedo l'ora che escano le nuove tinte perchè saranno mie!

    ReplyDelete
  5. Qui si trovano con facilità da Tigotà, penso che farò provare qualcosa alla mia mamy :) in particolare la tinta, lei è così corvina che usa il nero più nero solo per coprire i capelli bianchi!

    ReplyDelete
  6. Io sono stata in negozio della loro catena di parrucchieri per una messa in piega alle nove di sera. Ho deciso che tornerò assolutamente da loro per provare il resto. Mi hanno fatto una messa in piega con spazzola e phon che mi è durata praticamente perfetta per tre giorni... E quando mai! Ho i capelli lisci, lunghi e pesanti, quella piega cosi me la sogno la notte! Capitato di andare altrove ovviamente, ma era già tanto che arrivassero al giorno dopo...
    Non è economico ma se ci capita, non ci sono molti saloni in Italia, ve lo straconsiglio.
    Manu (che ogni tanto si delurka)

    ReplyDelete
  7. Ahimè mi devo tingere -.-'
    l'idea dei riflessi mi attira,ma la spugna mi perplime :)

    ReplyDelete
  8. Se potessi avere ogni mattina a casa Lisa Eldrige e Franck Provost sarei una persona felice e con dei capelli decenti XD

    ReplyDelete
  9. Io ormai uso i suoi prodotto da un paio d'anni, e non l'ho ancora tradito. Mi son convinta di provarlo perché volevo eliminare i siliconi dalla mia hair care routine, per di più sono comodi perché c'è un secchio di prodotto e i risultati sono buoni. Sono curiosa della nuova linea, mentre anche io, come te, guardo le tinte solo da lontano

    ReplyDelete

Thanks for commenting <3