Haircare and Bla Bla Bla.

13.1.14


Today we're talking about hair!
First review of the new products that made it into my routine -there'll also be dedicated review about them, I know you can't wait to read my ramblings, I KNOW! - I thought I'd do a post to introduce the changes that I've made and all the reasoning (not necessarily interesting, beware) behind them.

Oggi parliamo di capelli!
Prima di recensire i nuovi prodotti che sono entrati nella mia routine -arriveranno anche le review dedicate, lo so che non vedete l'ora di leggere i miei vaneggiamenti a riguardo, LO SO!- ho pensato di fare un post introduttivo ai cambiamenti che ho adottato e ai vari ragionamenti (non necessariamente intelligenti, vi avverto)



I don't know what's the situation in other countries but in Italy there's a little obsession for organic products, a big part of the blogosphere uses good-ingredients products only.
I'm extremely ignorant on the subject , I really am.
But it's a topic that has always intrigued me. For some things I would like to get more conscious and start using more natural products.
Let's talk about hair now!
I have very long hair, thick and slightly frizzy. Not having any particular problems I have not felt the need to switch to natural products in ages. If it's not broken why fix it, right?
During a shopping session with my blogger friends ( hi there <3 ) I decided to try a shampoo and a conditioner with great ingredients, both made by two italian brands: La Saponaria and Biofficina Toscana.
I started using them in October and BAM , a small revelation.
Without going into the details of each product, if I do now, what can we talk about in the actual review? Tips for boiling water?, I can tell you that they satisfy me tremendously.
A huge pro is that they keep my hair clean much longer. My hair does not get dirty very quickly, but when I use traditional products I feel like I need to wash them after a day even if they look clean.
With these products I just don't have that need. Another advantage is the fact that I don't need big quantities of neither of them, a little really goes a long way.
As a consequence, the high price -higher than my usual hair products- doesn't feel that high anymore: I need less product and I wash my hair less.
But I'm not fully converted, not yet.
As far as styling goes - the little styling I do, of course - Bumble & Bumble products  are wonderful as far as I'm concerned and I can't give them up, I just can't
Is it a little counterintuitive to use natural products to take care of my hair and then spray them with nasty chemicals?
Yes, probably it is.
But I use these gems only on special occasions , they are a bit like face primer: not an everyday step for me.
So far so good.
Do you pay attention to the ingredients in your hair products?




Da quando in Italia è scoppiata la *mania* dell'ecobio io non ci sono mai avvicinata più di tanto.
Sono estremamente ignorante in materia, davvero.
Però è anche un argomento che mi ha sempre incuriosita, molto. Per alcune cose vorrei avvicinarmici di più, già aver abbandonato definitivamente i labello e aver scoperto che ci sono burrocacao che non devi riapplicare ogni dodici secondi per aver un buon risultato per me è stata una vittoria.
Passiamo ai capelli in particolare però.
Ho i capelli molto lunghi, folti e leggermente crespi. Non avendo problemi particolari non ho sentito l'esigenza di passare a prodotti naturali.
Durante un giro con delle amiche blogger (ciao <3) ho deciso di provare uno shampoo La Saponaria e la maschera balsamica -che io uso come balsamo, ve ne parlerò nel dettaglio molto presto- di Biofficina Toscana.
Ho iniziato ad usarli ad ottobre e BAM, una piccola rivelazione.
Senza andare nei dettagli di ogni prodotto, se no di cosa parliamo nella review? delle mie ricette preferite per scaldarmi il latte?, posso dirvi che in generale mi soddisfano enormemente.
Un pro enorme è che mi tengono i capelli molto più puliti più a lungo. I miei capelli non si sporcano molto velocemente in realtà ma quando usavo shampoo con ingredienti meno naturali avevo la sensazione che fossero sporchi già il giorno dopo averli lavati.
Con questi prodotti invece no, li sento puliti più a lungo. Un altro pregio è il fatto che uso davvero poco prodotto per volta, non sento il bisogno di usarne grandi quantità.
Di conseguenza anche il costo -molto più alto di quello dei prodotti da supermercato- non mi spaventa più: lavo meno i capelli e mi serve meno prodotto.
Però non mi sono ancora convertita del tutto, no.
I prodotti per lo styling -quel poco che faccio, ovviamente- di Bumble&Bumble per me sono meravigliosi e non voglio rinunciarci.
È un controsenso usare prodotti poco naturali se per lavarli invece uso prodotti dagli ottimi ingredienti?
Sì, probabilmente sì.
Però uso questi prodotti solo in occasioni particolari, sono un po' come il primer viso da grande occasione.
Non so se più avanti cambierò modo di agire, per adesso sono felice così.
Voi siete passate all'ecobio? Vorreste farlo?



With love,
S.

35 comments

  1. Anche la mia conversione è incompleta. Lo styling è siliconico per me. Ho provato ad usare oli naturali, ma mi ungono i capelli anche in piccolissime quantità. In mia discolpa posso dire che cerco di usarne pochissimo e il meno frequentemente possibile.
    Ora però ho adocchiato dei "cristalli liquidi" ecobio che voglio provare, dovessero essere soddisfacenti, la mia conversione sarà completa!

    ReplyDelete
  2. Anche io amo quello shampoo ♡ io per lo styling ho risolto o con il gel ai semi di lino homemade o con la schiuma frank provost che ha un inci accettabile...per il resto continuo a tingerli XD

    ReplyDelete
  3. Diciamo che se mi sentisse qualcuno che dell'ecobio è veramente esperto e pignolo mi lincerebbe, MA io da fine aprile ho scoperto i prodotti per capelli di Lush e mi hanno cambiato la vita. So che non sono completamente 'verdi', ma i miei capelli sono molto più sani, nonostante i passi la piastra quasi ogni giorno (controsenso!) più luminosi e restano puliti molto più a lungo! Sono molto curiosa di provare il balsamo concentrato della Biofficina Toscana, ma ho un bottiglione da 500 ml di American Dream e per i prossimi 10 anni sono a posto così immagino -.-

    ReplyDelete
  4. Cara a vedere la fato abbiamo la stessa identica routine, ad eccezione dello shampoo Batist (sono ancora diffidente nei confronti degli shampoo secchi XD). Ho preso lo spray di Bumble&Bumble dopo avere letto la tua recensione e lo amo *_*, credo che ti sarò etermìnamente grata per avermelo fatto prendere in considerazione :D

    ReplyDelete
  5. Secondo me non è un controsenso: alla fine scegli prodotti che ti danno qualcosa a livello di risultati. Ecobio o no. Se un prodotto per lo styling ecobio non lo hai trovato o non ne hai trovato uno che ti dia quei risultati, cioè... penso si possa vivere bene anche senza.

    ReplyDelete
  6. Io sono passata all'ecobio e non tornerei più indietro :) Nel senso, ho i capelli un po' come i tuoi: folti, molto lunghi e tendenzialmente crespi. Con il passaggio all'ecobio ho finalmente lasciato i miei capelli liberi di respirare e mi sembrano molto più belli ora. Sono più morbidi e luminosi, forse anche un po' più crespi, ma mi interessa relativamente perché essendo lunghi posso sbizzarrirmi con le pettinature e con gli spungioni ferma capelli...preferisco essere amica dell'ambiente che poter tenere i capelli sciolti i giorni di nebbia (anche se ammetto che mi piacerebbe farlo senza sembrare una che ha messo le dita nella presa elettrica), quindi per ora mi va bene così :D

    ReplyDelete
  7. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete
  8. ciao, da ieri che ho visto la foto su istagram aspettavo l'articolo! Io come ti dicevo li ho appena ordinati, shampoo e balsamo saponaria e balsamo di biofficina! sono davvero curiosa. Io un passo verso l'eco bio lo avevo già fatto, nel senso che utilizzavo prodotti di alverde. Mi ci sono trovata molto bene e i prezzi sono davvero bassi. Ma dopo essermi sentita dire da tutti che assolutamente dovevo provare questi due brand ho ceduto (con lo sconto del 15% :D).
    Per lo stayling però .... diego dalla palma tutta la vita! Lisciospaghetto è una rivelazione e anche il filler ricostitutivo!

    ReplyDelete
  9. Siamo sulla stessa barca e ogni tanto mi assalgono i sensi di colpa, poi vedo mia sorella che usa prodotti a caso da supermercato da tutta la vita, ha i capelli che le arrivano all'ombelico e neanche una doppiapunta. Con questo non dico che sono tutte paranoie campate per aria le nostre, ma l'importante è che funzionino no? (e autoconvincersi della cosa XD)

    ReplyDelete
  10. Sto giusto aspettando il corriere con il mio primo e vero ordine ecobbbbio (tra cui shampoo de La Saponaria e l'ennesima tinta naturale). Non so come ma i miei capelli ultimamente sono praticamente impazziti, si sporcano con una velocità assurda e questa cosa mi da non poco fastidio haha specialmente perchè ero abituata ad arrivare al terzo giorno con i capelli come appena lavati.
    Ho sentito dire che con questo tipo di shampoo non dovrei più avere questi problemi quindi speriamo :3

    ReplyDelete
  11. Usi due prodotti che amo moltissimo. Quello shampoo de La Saponaria l'ho comprato 4 volte ed è il mio preferito. La Maschera Balsamica è eccezionale.

    ReplyDelete
  12. Ciao Shurya, sono Lucia!! ^_^
    E' stato un piacere conoscerti!! Ed eccomi qui nel tuo blog!! *_*
    Io sono passata all'eco-bio da un po' e devo dire che sì, usando lo shampoo naturale, i capelli restano più puliti, ma soprattutto respirano e quindi li sentiamo più leggeri e veramente sgrassati! Lo shampoo tradizionale, contenendo silicone e schifezzine varie, dà sempre quella sensazione di capello non pulito a fondo, proprio perché è come "soffocato" dalle quegli ingredienti chimici. Se mai passerai al Bio anche per i prodotti per la cura della pelle, vedrai subito un cambiamento in meglio, perché anche la pelle respirerà e sarà ogni giorno più bella!! ^_^
    Un bacio e a presto!! :-*

    ReplyDelete
  13. Io sono diventata molto dubbiosa sull'argomento eco-bio se devo essere sincera... all'inizio tutti i video su youtube e i post su vari blog che demonizzavano sti benedetti siliconi che SOFFOCANO I CAPELLI NON RESIRANO PIU E POI MUOIONO AAAHHH mi avevano convinta, e ancora di più il fatto che effettivamente da quando ho iniziato a usare saponi e creme per il viso eco-bio la mia pelle è cambiata da così a così. Poi però mi sono messa a riflettere. Ma a parte questi slogan da stadio, che basi scientifiche ci sono? Da quando i siliconi non fanno respirare ma i burri e gli oli si? Ok, i secondi riescono a nutrire in profondità mentre i primi no, ma sai quanta gente conosco che si è rovinata i capelli per colpa dell'olio di cocco? Perchè sono comunque grassi che vanno a formare una guaina intorno al capello (basta aver studiato la struttura cellulare alle superiori per sapere che il grasso è l'isolante per eccellenza in natura)... e se il nutrimento non entra, per qualsiasi motivo, non entra. Al momento sono convinta solo che l'importante sia usare prodotti buoni (e spesso anche un po' più costosi), che hanno un inci studiato bene e non buttato là perchè è tutto naturale. Ad esempio, un prodotto per capelli può contenere sia oli che siliconi e fare comunque bene perchè il capello alla fine è bello. O anche solo siliconi che di solito vengono definiti "buoni", come il dimeticone...
    Ma soprattutto, il mio dubbio amletico è: ma se Carlitadolce parla sempre di avere i capelli secchi e ci deve fare impacchi e mettere oli ecc, che cavolo di differenza c'è tra curarli con prodotti naturali e metterci sopra siliconi? Tanto quando non si usa entrambi sono rovinati e secchi in ogni caso! Davvero, non capisco più.
    Attualmente ho deciso di usare prodotti eco-bio propriamente per la cura della pelle (perchè in quel caso devono essere prodotti che aiutano il rinnovo cellulare, per avere una pelle più bella... i capelli se ci pensi sono cellule morte e una volta rovinati, così rimangono) e di infischiarmene dei capelli. Se sono belli da vedere, sono belli da vedere, e passare un po' di tempo a curarli avendo poi risultati sicuri è molto più gratificante invece di provare maschere strambe che magari te li rovinano pure.
    Ok scusa il poema! :)

    ReplyDelete
  14. Eh bella questione. Ammetto che io uso sia prodotti eco bio che altri che non lo sono.
    Ad ogni modo devo ancora trovare il mio nirvana del capello. Attendo le review dei prodotti Bumble and bumble che sono nella mia wishlist di gennaio se hai visto!

    ReplyDelete
  15. Ma no, nessun controsenso. I prodotti ecobio sono indicati solo per alcuni tipi di capelli, imho. E se ti ci trovi bene, proprio per la maggiore pulizia che ti dànno, ben venga. Per lo styling, non tutte abbiamo i capelli docili che rimangono in piega solo con acqua e fiori d'arancio; è chiaro che per certe tipologie di capello, avere un buon condizionante (leggi, silicone) sia necessario, posto che il capello sia tenuto benissimo con tutti prodotti buoni del caso.
    E se vuoi una spuma ferma, ad esempio, non la trovi in erboristeria, sorry...
    Inoltre non ho mai sentito di prodotti per lo styling che ti brucino i capelli, o roba simile.

    ReplyDelete
  16. A me piacerebbe un sacco passare all'ecobio ma le mie finanze languono, fondamentalmente. Prima o poi però il grande salto lo voglio almeno provare :D tu però hai dei capelli meravigliosi Drametta, non vale.
    Io comunque le voglio sapere le tue ricette preferite per scaldarti il latte, eh!

    ReplyDelete
  17. Sono curiosa di provare prodotti bio per i capelli, i miei sono folti e grassi quindi si sporcano e si appesantiscono molto rapidamente, in più li lavo 5-6 volte a settimana causa sport, credo che un prodotto naturale potrebbe fare la differenza!

    ReplyDelete
  18. Argomento spinoso quello dei capelli...
    Io ormai da un annetto ceco di usare prodotti bio, alternati a qualche ultradolce. E' davvero difficile capire se mi abbia fatto bene o no, perchè sono passata al bio dopo una disastrosa permanente i cui effetti permangono ancora adesso (anche se ricci i miei capelli non lo sono stati mai!)
    Quello che posso dire è che il balsamo biofficina mi aiuta tantissimo, però i miei capelli son davvero spenti...dovrei rasarli...
    Styling non ne faccio, me pigra, ma prodotti bio per lo styling credo ce ne siano davvero pochi...

    ReplyDelete
  19. Ho provato prodotti eco bio con risultati positivi a volte negativi altre, probabilmente per vedere dei miglioramenti dovrei usarli con costanza vedremo prima o poi..

    ReplyDelete
  20. Da maniaca dell'argomento trovo che sia un post belliffimo *__*
    Se ti trovi bene coi prodotti da styling non eco-bio non ci trovo niente di male. Anche io quando vado dal parrucchiere chissà cosa mi ritrovo in testa (magari evito i falsi semi di lino perché so che mi inzozzano i capelli nel giro di 5 minuti), ma la cosa importante è la cura costante, per me. Non l'eccezione di ogni tanto : )

    ReplyDelete
  21. Il discorso siliconi è molto complesso e, sicuramente, è molto inflazionato, ma c'è troppa poca informazione a riguardo.L'eco-bio non è una garanzia di successo sempre e comunque:ogni pelle è diversa, ogni tipologia di capelli è diversa e non è detto che tutti gli ingredienti vadano bene per tutti, anche nell'ambito dei prodotti eco.
    Inoltre, ovviamente, non è mai una questione solo di salute della pelle/capelli, ma anche di ecologia, quindi saper leggere un INCI significa anche saper distinguere se un ingrediente è meglio evitarlo perché fa realmente male al corpo o perché invece è inquinante (cosa altrettanto importante, ovviamente).
    Fare terrorismo è sempre e comunque sbagliato e spesso crea incomprensioni e cattiva informazione.
    Recentemente ho visto questo: http://abeautycool.forumfree.it/?t=67900830 e mi ha fatto riflette; è importante informarsi e non lanciarsi a pesce, anche quando si tratta di ecobio!

    Io ho una routine molto discontinua, a parte lo shampoo, l'ultra dolce garnier alla camomilla, ma ho come prodotti fissi le mie maschere fatte in casa (la mia preferita è avocado, uovo, banana, yogurt e olio-è sulla falsa riga della Belli Capelli di Lush) e adesso mi sto addentrando nel mondo del(o) henné, dopo aver scoperto il potere delle erbe (soprattutto quelle de 'Le erbe di Janas').Ok così suona un po'male:non trovo nulla di male nelle attività ricreative che hanno a che fare con le erbe, soprattutto se te le devi spiaccicare in testa :D

    ReplyDelete
  22. Anche io faccio lo stesso: mi sono avvicinata all'ecobio solo di recente per quel che riguarda shampoo e balsami (con conseguente sostanzioso ordine Ecco Verde una settimana fa perchè avevo finito i miei primi prodotti naturali per capelli), e vedo dei risultati completamente diversi, anche a me i capelli paiono più puliti più a lungo, e sicuramente hanno un aspetto più sano appena dopo qualche mese. Però a volte, per uscire o per qualche occasione particolare, utilizzo anche io qualche prodotto siliconico, anche se raramente, e non lo trovo un controsenso pensando che comunque è un una tantum e non un abitudine! Poi i miei capelli non reagiscono proprio bene e diciamo che l'effetto "pulito più a lungo" e "capello sano" è molto più evidente quando non li utilizzo, ma per quelle poche volte si può pure fare :)
    Detto ciò, non vedo l'ora di leggere dei prodotti della tua haircare routine per trarre ispirazione!

    ReplyDelete
  23. Nessuna contraddizione. Preferisco la tua sincerità nel mostrare prodotti bio e non bio e che ti chiedi se sia giusto o sbagliato (poi perché devi chiederlo? nessuno può dirti cosa usare!) piuttosto che il fanatismo nel mostrare solo prodotti bio che gira in questo periodo. Perché i siliconi ti uccidono, bla bla.
    Per quanto riguarda i capelli, io ho "dovuto" fare un cambiamento ad un certo momento, perché facevano veramente schifo. Fortuna vuole che con prodotti bio mi stia trovando benissimo, ma se ci fossero stati problemi, avrei cambiato ancora. Vedi balsamo Biofficina Toscana che tutte osannano e che su di me è acqua fresca.
    Ci sono cose a cui proprio non mi avvicino. Vedi deodoranti bio XD

    ReplyDelete
  24. Purtroppo anche io sono piuttosto ignorante in materia ma credo che potrei pensare a un'eventuale passaggio :)

    ReplyDelete
  25. io non mi sono ancora convertita all'ecobio.... io cerco uno shampoo per capelli ricci ma di bio non trovo proprio niente dedicato ad una chioma che non sia liscia... sto usando da poco lo shampoo yves rocher per capelli ricci, ma ci sono alcuni ingredienti non proprio naturalissimi... per lo styling poi non potrei mai rinunciare alla mia mousse sunsilk (sempre per ricci)... penso che la comprerò fino alla fine dei miei giorni (o fino a quando la metteranno fuori produzione!!! XD)...

    ReplyDelete
  26. Fai come chi usa prodotti bio per lo skin care e cosmetici non bio per la loro performance,non mi sembra un controsenso se riscontri dei buoni risultati. gli shampoo bio che ho provato non mi hanno fatto svoltare,per adesso cerco di scegliere prodotti non siliconosi perchè i siliconi tendono ad appesantire i miei capelli.
    Qui a lato ho letto che hai visto 12 years a slave,anch'io voglio vederlo ^^

    ReplyDelete
  27. Io non sono molto attenta agli ingredienti, per lo più guardo al risultato: se mi piace allora apprezzo il prodotto, indipendentemente da ciò che contiene ;-)
    Soprattutto per il viso, io ho una pelle molto sensibile, delicata e con couperose, quindi non rinuncio ai miei prodotti siliconici che però mi regalano un incredibile benessere!
    Quanto ai capelli, mah...come te cerco di limitare i siliconi nel lavaggio per poi applicarmeli con lo styling...anche io sono la donna dei controsensi :-)
    Un bacione!
    P.s. aspetto con ansia la review della maschera balsamica e quella sui tuoi modi preferiti per scaldarti il latte :-P

    ReplyDelete
  28. io ho trovato una buona combinazione con lo shampoo viviverde coop e il balsamo lavera <3
    costano poco e mi piace l'effetto che fanno!!
    ovviamente ho collezionato prodotti avril, lavera, provenzali ecc, perché "può sempre servire" :D

    ReplyDelete
  29. Ah i capelli, potrei parlarne per ore. Come te ho notato anch'io che i prodotti bio fanno permanere la sensazione di pulito, e in genere mi pare che appesantiscano meno (è un fattore importante per chi come noi ha i capelli molto lunghi).
    Io non sono passata al totale ecobio con i capelli, sono curiosa di provare il balsamo di biofficina toscana, ma difficilmente cambio la mia routine se la trovo valida.

    ReplyDelete
  30. io ho uno shampoo eco bio e mi sto trovando meglio degli shampoo commerciali ma non è sicuramente il mio shampoo definitivo...sono ancora in ricerca

    ReplyDelete
  31. e già, ho dovuto farlo per problemi di dermatite e ipersensibilità verso alcuni ingredienti degli shampoo "da super" (vedi tensioattivi).
    stessa cosa x lo styling.. e ti dirò che dopo l'iniziale rottura de balotas -capelli crespi e secchi a palla- non tornerei piu' indietro!!
    capelli lucidi, doppie punte minimizzate, meno shampoo, a volte posso pure saltare il balsamo!!! :-D
    baciiiiiiiiiii

    ReplyDelete
  32. sono mesi che penso di scrivere un articolo per raccontare perché son passata all'ecobio, nel mio caso la cosa è quasi totale (cioè giusto il parrucchiere usa qualcosa di siliconoso su di me, neanche sempre. Ma non usa poi roba per lo styling perché lì ho problemi io di tolleranza, già ben prima del passaggio avevo notato che mi dava problemi un po' tutto) e ne ho tratto giovamento, ma penso che il tutto sia una scelta personale che ha a che fare con la voglia di sperimentare e anche un po' con la pazienza (di trovare gli eventuali prodotti giusti)...
    son curiosa di leggere la recensione della maschera biofficina in particolare, perché è facile sentir parlare del balsamo ma di quella no XD

    ReplyDelete
  33. ho provato nel 2013 lo shampoo La Saponaria all'olio di oliva e non vedo l'ora di ricomprarlo, ma ho in casa una scorta di shampoo (tra regali e acquisti coi saldi di secoli fa) che prima voglio esaurire e chissà quanto tempo passerà prima di riuscire a instaurare una routine eco-bio, ma non vedo l'ora perché avevo dei capelli bellissimi

    ReplyDelete
  34. Io sono con un piede nell'eco bio e l'altro no, non so se passerò mai del tutto...magari se troverò tutti prodotti eco bio che mi soddisfano non ci penserò due volte ad entrare totalmente in questo mondo :)

    ReplyDelete
  35. Anche per me, che ho i capelli grassi e problemi di dermatite, gli shampoo ecobio sono stati una svolta, che mi fa dire: mai + siliconi. Non per chissà quali principi etici, ma essenzialmente per la performance che sua miei capelli è ottima rispetto agli shampoo tradizionali.
    Secondo me non esistono controsensi: è giusto usare ciò che preferiamo.

    ReplyDelete

Thanks for commenting <3