Best of 2017: makeup & more

Best of 2017: makeup & more


Il 2018 è iniziato da due settimane. Sappiamo tutti cosa vuol dire giusto? 
Preferiti dell'anno! Come da quasi tradizione anche quest'anno lo faccio insieme alla cosa più bella che mi abbia regalato il blogging: delle amiche fantastiche.
Qui trovate i post di Silvia e Daniela, aggiungerò poi gli altri link.
Siamo partite con le stesse categorie e le abbiamo poi adattate a seconda dei nostri effettivi preferiti.
Io ho comprato e sperimentato molto poco in campo make-up, per alcune cose non avrei saputo davvero che mostrarvi. Iniziamo!

What I eat in a day.

What I eat in a day.

Il mio rapporto con il cibo e con il mio corpo è difficile e in costante cambiamento.
Dopo una dieta abbastanza drastica ci ho messo un bel po' a uscire dalla mentalità iper restrittiva e ancora oggi faccio abbastanza fatica.
Vivendo praticamente dentro al ristorante ho la fortuna di mangiare quello che mi preparano gli chef praticamente sempre, con il grande vantaggio di aver cose favolose anche quando gli propongo ingredienti miserini.
Io non mangio carne e sono intollerante al lattosio, vorrei presto smettere di mangiare anche pesce.
Il post di oggi non è chiaramente indicativo della mia alimentazione ogni giorno ma diciamo che è un giorno abbastanza tipo per me.
Sgarro tendenzialmente poco ma questa è storia per un altro post.

Mascara Tales.

Mascara Tales.
Avete presente quando siete l'unica pazza per il make-up al tavolo, che si fa il contouring anche per andare in aeroporto? 
-Diapositiva di me alle sei di mattina prima del volo per Cabo con smoky pesante e guance marroni con le mie amiche deliziosamente acqua e sapone-
Quasi sempre, però, le altre amiche hanno il mascara.

(little) Things I Love: Zenzero Natural Bistrot & Japo Restaurant

(little) Things I Love: Zenzero Natural Bistrot & Japo Restaurant

A me mangiare piace un sacco. Mi piace il cibo, nonostante io non abbia un facilissimo rapporto con questo. Però lo amo e ci dedico circa tutta la mia vita, passando le giornate nel mio amatissimo MonnaLisa: il mio lavoro e il mio amore più grande.
Da quando ho aperto il ristorante poco più di un anno fa però uscire a mangiare è diventato un mezzo incubo. Non riesco a godermi un pranzo/cena senza pensare a cosa cambierei io, a cosa farei diverso. Giuro che non sono una cliente rompicoglioni, mi tengo tutte le mie considerazioni nella mia testa.
Quando però trovo un posto che mi piace sono felice come i bambini. Oggi vi racconto di due posti che mi sono piaciuti particolarmente e che vi super consiglio. 
Che non sono stata pagata bla bla bla mi sembra superfluo specificarlo, dubito che un ristoratore pagherebbe un competitor con un blog che parla principalmente di rossetti per parlare del proprio locale quindi ecco.